Hai un'identità?

Vivi l'Archeologia blog. Storytelling. Brand identity. Laboratori per bambini. Laboratori di archeologia per bambini. Gloria Carraro

Ricevo ogni tanto delle email in cui mi viene richiesto come fare per partire, non per un viaggio, no, per iniziare un lavoro. Come faccio a creare un progetto e dove prendo le idee. 

 

Se hai individuato il lavoro che vuoi fare, ti sarai guardato intorno, giustamente. Bene. Non farlo più. Inizia ad avere le tue idee e non considerare la "concorrenza"; semmai, a distanza di tempo (una volta l'anno può andar bene).

 

La tua identità sarà unica se prenderai ispirazione da realtà lontane dalla tua. Non so, ti piace  il giardinaggio? Guarda i siti che ne parlano e fatti venire delle idee. D'altronde hai scelto di fare un lavoro creativo, quindi la tua inventiva si vedrà anche da cosa e da come proponi la tua attività.    

 

Così facendo, a me vengono in mente dei laboratori quando leggo un libro, guardo dei film, oppure delle trasmissioni di cucina, o addirittura se sono in vacanza in un centro benessere. Improvvisamente mi viene un'idea e la traslo nel mondo dei laboratori di archeologia. Nasce così una cosa nuova. Unica. 

 

L'identità del tuo business la fai tu, con le tue idee e con la tua personalità. Potresti arrivare a fare dei laboratori che "su foto" sembrano uguali ad altri ma sarai tu a renderli diversi con il tuo metodo, con la tua individualità. Per i miei laboratori, ad esempio, curo tutta la parte grafica, didattica e le storie che leggo o racconto; questo fa sì che io lasci agli utenti qualcosa di autentico. 

 

Sai perché è sconveniente copiare? Perché riduci la varietà di offerta sul mercato. Pensa se tu e altre tre persone proponete lo stesso laboratorio, nella stessa zona. Il cliente in base a cosa sceglierà? Forse in base al prezzo. Quindi inizierà una lotta spietata. Ma se la tua identità sarà solida e il cliente lo percepisce, vincerai. 

 

Quindi ricorda:

"Ispirati ma non copiare. Modifica le idee. Mettici del tuo."

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Giuli (venerdì, 26 gennaio 2018 16:46)

    Concordo con quello che hai scritto, specialmente quando dici che trai ispirazione dalla quotidianità: quei gesti che ai molti sembrano semplice routine priva di importanza, possono diventare preziosi strumenti di lavoro, con valenza educativa.
    La passione e l’amore che metti in quello che fai, la tua preparazione e professionalità, li rendono unici. Penso però che la magia che riesci a trasmettere ai bimbi, e non solo a loro (ho avuto la fortuna di poter osservare di persona), sia frutto anche di un dono speciale che si possiede, che non tutti hanno.
    Spero di poter presto assistere ad altri tuoi magici laboratori...

  • #2

    Gloria Carraro (lunedì, 29 gennaio 2018 14:27)

    Carissima Giuli,
    ti ringrazio infinitamente per le bellissime parole che hai speso per me. La mia speranza è proprio quella di riuscire a trasmettere ai bambini la passione nei confronti dell'Archeologia e quindi della Storia.
    Al prossimo laboratorio ;-)
    Un caro saluto, Gloria